HomeLIBRO ANTICO

A. LIBRO ANTICO

 

 

 

 

Si riuniscono qui unicamente le regole che differiscono da quelle utilizzate per la catalogazione del libro moderno, facendo riferimento ai paragrafi del libro moderno valevoli anche per il libro antico.

 

Per rendere più semplice la consultazione incrociata dei due manuali, si sono adottati gli stessi numeri di paragrafi quando a casi analoghi si applicano regole diverse, e numeri aggiunti, ma in sequenza rispetto ai paragrafi del manuale principale, per casi nuovi (ad es. le appendici riguardanti l’impronta o la segnatura).

 

Nell’Indice antico vanno inserite tutte le edizioni dall’inizio della stampa fino al 1830 compreso.

Non vi si inseriscono descrizioni di riproduzioni anastatiche editoriali.

Vi si inseriscono descrizioni di riproduzioni interne in forma di fotocopia, microfilm e microfiche (per le modalità v. par. AD11.2.).

 

Non si descrivono nell’Indice antico le notizie di natura S (periodici) e N (spogli). I periodici si inseriscono nell’Indice moderno che, data la natura S, accetta la data anteriore al 1830. Gli spogli sono sostituiti, quando è necessario dal legame M9A(titolo uniforme).

I Libretti per musica sono compresi nel Tipo di materiale Musica (U) e quindi, anche se precedenti al 1830, non rientrano nel Tipo di materiale E (Libro antico), e non saranno trattati in queste regole.

 

Non sono ammessi legami M1M e M51W incrociati fra notizie del libro moderno e del libro antico, quindi non si potrà collegare una notizia inferiore M che abbia nel BID una E nella quarta posizione (materiale antico) con una notizia superiore senza la E (materiale moderno), e viceversa, mentre sono accettati incroci fra monografie e titoli A, C, D, P., T.

  

Le righe ISBD comprendono 1200 caratteri.

Copyright © CILEA 2009 Home