HomeMONOGRAFIEMD.DESCRIZIONEMD13. CONSISTENZA

MD13. CONSISTENZA

 

 

 

Nel corso della collocazione si aprono in successione vari riquadri per la “precisazione del volume”, per la “consistenza della collocazione” e per la “consistenza dell’esemplare”.

 

Se ne indicano nei paragrafi seguenti le caratteristiche.

 

N.B.

In questo capitolo, per ragioni di spazio, non si usano le regole particolari riguardanti le abbreviazioni dei termini bibliografici (previste dalla tabella FC2.3.), e si ricorre sempre ad abbreviazioni di uso locale.

 

Infatti per la tabella citata molte parole dovrebbero essere scritte per intero e i campi dei quali si parla in questo capitolo, non condivisi in sede nazionale, non sono molto estesi.

 

Per un esempio, per la tabella il termine “volume” dovrebbe essere scritto a seconda delle aree “volume” o “vol.”, mentre qui si usa la forma breve “v.”

 

Copyright © CILEA 2009 Home