HomeSOGGETTAZIONE (NUOVO SOGGETTARIO)3. Voci di Appoggio3.D3. DESCRIZIONE e DESCRIZIONI

3.D3. DESCRIZIONE e DESCRIZIONI

 

Al singolare appartiene alla categoria Azioni , faccetta Attività

Al plurale appartengono alla categoria Cose, faccetta Forme.

 

3.D3.1. DESCRIZIONE

 

La stringa di soggetto segue la costruzione passiva a partire dall’oggetto-meta, seguito dall’azione transitiva “descrizione”.

 

Vasi attici - Descrizione

 

 

3.D3.2. DESCRIZIONI

 

Al plurale non si mette l’accento sull’atto di descrivere, ma in concreto sulle descrizioni effettuate genericamente da parte di un agente indeterminato in cui il termine “descrizioni” può essere seguito da una aggettivazione che fa riferimento a una lingua o a un gruppo di lingue e funge da modificatore o “differenza”.

Oppure sull’insieme delle descrizioni presenti nell’opera di un autore, in cui il termine “descrizioni” può essere aggettivato con una aggettivazione di materia.

 

Marocco - Descrizioni inglesi - Sec. 16.-19.

 

Stati Uniti d’America - Descrizioni letterarie italiane - Sec. 20.

 

Omero – Opere – Descrizioni [:] Grecia potrebbe essere reso anche con: Temi [:] Grecia, v. par. 3.T1.

 

Virgilio Marone, Publio . Aeneis - Descrizioni geografiche Le descrizioni geografiche sono una parte/proprietà della pubblicazione in questione

 

 

E v.a. alle voci COMMENTI, ILLUSTRAZIONE, INTERPRETAZIONE, PARAFRASI, TEMI, TRADUZIONI all’interno del capitolo 3.

 

 

Copyright © CILEA 2009 Home