HomeMONOGRAFIEMS.SCELTA DELL'INTESTAZIONEMS12. PUBBLICAZIONI DI ENTI RELIGIOSI

MS12. PUBBLICAZIONI DI ENTI RELIGIOSI

 

 

 

Per enti religiosi, ai fini catalografici, si intendono le chiese e le altre organizzazioni religiose, gruppi o sette, gli istituti e comunità di vita religiosa, gli organi, le circoscrizioni territoriali e le istituzioni locali degli stessi, le federazioni o associazioni di enti religiosi e le riunioni di membri di un ente religioso.

 

Le collettività religiose organizzate si considerano autori delle proprie pubblicazioni nei limiti indicati dalle norme per gli enti in genere.

 

Se non sono collettività e non hanno un nome distintivo, le pubblicazioni non hanno intestazione principale.

 

Hanno l’intestazione principale ad enti religiosi le opere liturgiche o d’altro genere (p.es. i catechismi) che abbiano carattere ufficiale, ma non le opere riconosciute da particolari gruppi come sacre scritture.

 

 

Titoli uniformi:

 

Per le sacre scritture riconosciute da particolari gruppi, si fa un collegamento fra il titolo dell’edizione e il titolo uniforme comunemente usato in italiano (ad es. per le parti della Bibbia e altri testi sacri).

 

Se non esiste un titolo italiano d’uso corrente da utilizzare come titolo uniforme, si usa il titolo nella lingua originale.

 

Per i titoli uniformi da utilizzare, v. nel modulo Definizioni, codici e forma dell’intestazione, cap. FU. in particolare par. FU4. e per le partizioni della Bibbia il par. FU5.

 

Qui invece si trovano le norme sulla scelta dell’intestazione.

 

Copyright © CILEA 2009 Home