HomeMONOGRAFIEMS.SCELTA DELL'INTESTAZIONEMS11. MANIFESTAZIONI A CARATTERE OCCASIONALE

MS11. MANIFESTAZIONI A CARATTERE OCCASIONALE

 

 

 

Per la formulazione del nome di enti a carattere occasionale o temporaneo, v. regole sulla forma degli enti, par. FE3.5. del modulo Definizioni, codici e forma dell’intestazione.

 

In questo paragrafo si trovano invece le regole sulla scelta dell’intestazione.

 

Congressi, esposizioni e alcune manifestazioni d’altro genere che si svolgono in un periodo di tempo ben definito e si presentano con un nome che li identifica sono considerati enti a carattere occasionale.

 

Ad essi si assegnano intestazioni principali o secondarie per le opere che rientrano nella loro responsabilità, secondo le norme generali sugli enti, che precedono, e le indicazioni specifiche fornite di seguito.

 

Il nome idoneo a identificare l’ente ai fini catalografici deve essere un’espressione di senso compiuto, non interrotta, costituita da un sostantivo che indica il tipo di evento (congresso, convegno, conferenza, seminario, giornata di studio, tavola rotonda, concilio, mostra, esposizione, etc., o i loro equivalenti in altre lingue) unita a termini che fanno riferimento al tema o argomento trattato, a qualità o caratteristiche dei partecipanti o al materiale esposto.

 

È stato deciso di non procedere ad assegnare un titolo uniforme a questo tipo di pubblicazioni che non si presume siano suscettibili di nuove edizioni con titoli variati.

 

Copyright © CILEA 2009 Home